Le principali razze bovine allevate in montagna

RAZZE BOVINE

Scopri quali sono le principali razze bovine allevate in montagna.

L’allevamento di montagna è remunerativo s’è in grado di sfruttare al meglio le risorse che ha a disposizione, per questo allevare animali rustici che ben si adattano all’ambiente, spesso difficile della montagna, è fondamentale.

L’allevamento della vacca da latte deve quindi adattarsi alle caratteristiche frugali del territorio, valorizzandole e non abbandonandole. Le razze maggiormente utilizzate in quest’ambiente sono animali a duplice attitudine, che ben si adattano ad essere allevati al pascolo.

Le razze bovine principalmente allevate lungo l’arco alpino sono:

  • la Bruna;
  • la Grigio Alpina;
  • la Pezzata Rossa Italiana;
  • la Rendena;
  • La Valdostana.

Conosciamo meglio queste razze…

Le 5 principali razze bovine allevate in montagna

Bruna

RAZZE BOVINE

Origine e diffusione La Bruna nasce e viene selezionata nelle Alpi della Svizzera da dove si diffonde prima in tutto l’Arco Alpino e poi in varie altre aree del Mondo.

Caratteristiche Il mantello è marrone dal chiaro allo scuro, uniforme. Sono tollerate macchie bianche ventrali e piccole macchie non estese. L’altezza al garrese va dai 150 cm del maschio ai 140-130 cm nella femmina, il peso è di 500-700kg nelle vacche e 1000kg nei tori.

Produzioni La produzione media italiana per lattazione è di 7.425 kg, con il 3,59% di proteina e il 4,05% di grasso.

Grigio alpina

RAZZE BOVINE

FONTE KUNST FUR ALLEN

Origine e diffusione La zona di maggior diffusione di questa razza è la parte centrale dell’Arco Alpino, in particolare l’Alto Adige, alcune vallate della provincia di Trento e anche le zone montane difficili di Vicenza, Treviso e Belluno. Negli ultimi anni sono sorti nuovi nuclei di allevamento anche al fuori di questa zona sia nel Nord, Centro e Sud Italia.

Caratteristiche La Grigio Alpina è una tipica razza bovina di montagna che garantisce ottime produzioni di latte e di carne. Gli animali sono di taglia e di peso medio (600kg), possiedono un buon apparato locomotorio e unghioni particolarmente forti. Sono rustici, frugali, con un forte istinto per la ricerca del foraggio, che sono capaci di convertire in modo efficiente anche se grossolano. La Grigio Alpina è una razza longeva e con un’ottima fertilità.

Produzioni Dai controlli funzionali eseguiti nel 2006, risulta una produzione media di 5.101 kg di latte al 3,74% di grasso e 3,37% di proteine

Pezzata Rossa Italiana

RAZZE BOVINE

FONTE ANAPRI

Origine e diffusione La zona d’origine della razza è il Friuli. Agli albori il bovino Pezzato Rosso era allevato per la triplice attitudine lavoro-carne-latte, dove l’attitudine lavoro era quella principale. Oggi è una razza a duplice attitudine “latte e carne”, diffusa in tutta la penisola con prevalenza negli allevamenti di montagna, dove le sue caratteristiche di animale pascolatore dalla notevole rusticità lo rendono particolarmente adatto a sistemi di allevamento estensivo.

Caratteristiche La razza è caratterizzata dal mantello pezzato rosso tendente al fromentino, arti e regioni ventrali in genere bianchi. La testa è bianca con orecchie rosse. Il musello è rosso carnicino e le corna sono corte di colore giallo ceroso come gli unghioni. È un animale armonico di taglia medio grande con un’altezza al garrese di 140cm e oltre e un peso va dai 650 -700kg e oltre.

Produzioni La produzione media di questa vacca si aggira attorno ai 7.146 kg di latte con il 3,91% di grasso e 3,44% di proteine

Rendena

RAZZE BOVINE

FONTE ANARE

Origine e diffusione Le origini della razza Rendena sono collegate alle vicende storiche delle popolazioni della Val Rendena, in provincia di Trento. Nel 1712 si sarebbe verificata una consistente importazione di bovini acquistati prevalentemente da alcune vallate svizzere. Il bestiame importato si fuse armonicamente con il bestiame indigeno, presente da secoli nelle vallate del Trentino occidentale. Nel corso dell’Ottocento l’indirizzo produttivo si basava sulla produzione di latte e sull’allevamento di giovani animali da rimonta che venivano esportati verso altre aree di allevamento del Regno d’Italia. La situazione della razza Rendena peggiorò a partire dai primi del ‘900 quando venne promosso l’incrocio di sostituzione con altre razze bovine tra cui la Bruna. La razza oggi è soprattutto diffusa nelle provincie di Padova, Trento, Vicenza, Verona.

Caratteristiche Il mantello liscio è uniforme con varie gradazioni di colore castano, più scuro nei maschi, dove può essere quasi nero. I maschi raggiungono un’altezza al garrese di 130 cm e un peso di 600kg, mentre le femmine hanno un’altezza di 120 cm e un peso di 450 kg.

Produzioni La produzione media si attesta sui 48 q e può arrivare ai 60 nelle aziende di pianura. Il tenore in proteine è del 3,2% e in grasso del 3,4%.

Razze valdostane

RAZZE BOVINE

FONTE AREV

Origine e diffusione La razza valdostana è autoctona della Valle d’Aosta: è proprio qui, infatti, che vengono allevate la maggior parte dei capi.

Si distingue in 2 diverse sub tipologie:

– vacca Valdostana Pezzata Rossa

– vacca Valdostana Pezzata Nera-Castana

Caratteristiche Valdostana Pezzata Rossa: Presenta il mantello pezzato rosso con variazioni di colore dal rosso chiaro al rosso carico. La testa, la regione addominale, le parti distali degli arti e la coda sono bianche. È un animale di taglia medio piccola con un’altezza al garrese di 135-140cm per i maschi e 120-125cm per le femmine, il peso va dai 450-550kg nei tori ai 600-650kg nelle vacche.

Valdostana Pezzata Nera-Castana Il mantello è di colore pezzato nero. Gli arti e la regione ventrale sono in genere bianchi, la testa è nera con macchie bianche sulla fronte. La Castana presenta invece i pigmenti neri e rossi combinati a formare sfumature di colore dal tutto nero al fulvo. Sono animali armonici di taglia e statura piccola, il peso va dai 450-550kg delle femmine ai 550-650kg dei maschi.

Produzioni Produce circa 3500 kg di latte con 3,5% di grasso e 3,3% di proteina (Valdostana Pezzata Rossa)

La razza è a duplice attitudine con una produzione di latte di circa 3000kg con percentuali di grasso di 3,46% e 3,31% di proteine (Valdostana Pezzata Nera-Castana).

Scopri di più sull’allevamento bovino continuando a leggere gli altri articoli disponibili sul sito.

Bibliografia

  • Agraria.org
  • Associazione nazionale allevatori razza Bruna
  • Associazione nazionale allevatori razza Grigio Alpina
  • Associazione nazionale allevatori razza Pezzata Rossa Italiana
  • Associazione nazionale allevatori Razza Rendena
  • Associazione nazionale allevatori razza Valdostana

vitaagricola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto
+