Le 4 razze di capre più diffuse in Italia

razze capre

Scopri quali sono le razze di capre più diffuse in Italia.

Le capre sono animali molto rustici che ben si adattano a vivere in diverse condizioni d’allevamento, proporzionalmente possono arrivare a produrre più latte di una vacca allevata nelle medesime condizioni.

Diverse sono le razze esistenti, ognuna delle quali presenta caratteristiche diverse che la rendono più adatta ad essere allevata in un determinato ambiente; in Italia esistono numerose razze di capre autoctone, ma le più diffuse sono 4 e sono:

  • la Sarda;
  • la Saanen;
  • la Camosciata delle Alpi;
  • la Murciana

Conosciamo bene insieme queste razze.

Le razze di capre più diffuse in Italia: Sarda, Saanen, Camosciata delle Alpi, Murciana

Sarda

razze capre

FONTE AGRARIA.ORG

Origine e diffusione Razza autoctona della Sardegna, dove è tuttora è allevata in medi e grandi allevamenti allo stato brado e semibrado.

Caratteristiche Capra di taglia piccola (80 cm nei becchi e 70 cm nelle capre) e mole limitata (60 kg nei becchi e 45 kg nelle capre), con mantello di colore vario, ma più frequentemente bianco e grigio. La testa è piccola e può essere o meno provvista di corna. Orecchie di media lunghezza e larghezza, quasi orizzontali.

Produzione lattea Primipare 120 litri in 150 giorni

                                  Secondipare 180 litri in 210 giorni

                                  Pluripare 210 litri in 210 giorni

La percentuale media di grasso nella lattazione è del 5,0%, mentre la percentuale media di proteine è del 4,5%.

Saanen

razze capre

Origine e diffusione Originaria della Svizzera, si è diffusa in molti Paesi europei ed extra europei.  È la razza più diffusa in Europa.
Questa capra è molto presente anche in Italia, le regioni con il maggior numero di capi sono: Puglia, Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Toscana e Lazio

Caratteristiche La Saanen è una capra di taglia medio- grande con individui maschi che raggiungono anche 90 kg e femmine di 60 kg. È una razza a pelo corto con mantello di color bianco ed a volte leggermente rosato.

Produzioni

 Categoria

Latte Kg

Grasso %

Proteine %

 Primipare  

1647

373

3,18

3.09

 Secondipare

1591

569

3,21

3,14

 Terzipare e oltre

1815

613

3,17

3,09

Dati aia 2004

Camosciata delle Alpi

razze capre

Origine e diffusione Razza originaria della Svizzera diffusa in molti paesi europei, prevalentemente in Francia, ed anche extra europei. In Italia il maggior numero di capi si concentra nelle regioni dell’arco alpino, con una significativa presenza anche nel resto del territorio nazionale.

Caratteristiche Animale frugale nell’alimentazione, robusto e forte, si adatta alle situazioni più diverse. Presenta un’indole docile e affettuosa. Mantello fulvo con varie tonalità, pelo corto, con riga mulina. Le estremità degli arti e degli unghielli sono nere, così come è nera la maschera facciale.

Produzioni

 Categoria

Latte Kg

Grasso %

Proteine %

 Primipare  

1153

343

3,24

3.12

 Secondipare

1447

506

3,26

3,17

 Terzipare e oltre

1892

539

3,23

3,12

Dati aia 2004

Murciana

razze capre

FONTE MAPA.GOG.ES

Origine Razza originaria della Spagna (sud est), dove è molto allevata. È stata esportata in molti Paesi del Sud America (Argentina, Brasile, Messico e Venezuela) e del Nord Africa. Oggi è molto diffusa anche in Italia tanto da essere fra le razze più allevate nella Penisola.

Caratteristiche La Capra Murciana è una razza di taglia media (76 cm nel maschio e 68 cm nella femmina).  Ha una testa leggera, con profilo diritto o leggermente concavo. Le orecchie sono piccole e quasi orizzontali. Il vello è di colore rosso più o meno scuro, a volte quasi nero.

Produzioni Buona la produzione di latte fino a 900 kg, media la fecondità ed elevata la precocità dei capretti.

Continua a leggere gli dedicati al mondo dell’allevamento caprino

Fonti

-Associazione Regionale Allevatori della Sardegna                                                                                                                                               

Associazione Allevatori Italiani

Agraria.org

vitaagricola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto
+