L’alimentazione nelle capre: i fattori che influenzano la capacità d’ingestione negli ovicaprini

alimentazione capre

In questo primo articolo dedicato all’alimentazione delle capre vedremo cosa può influenzare la capacità d’ingestione degli ovicaprini, ossia la quantità di alimento che un animale lasciato libero di alimentarsi è in grado di assumere.

Vedremo nello specifico anche ciò che può favorire l’ingestione di erba al pascolo e cosa no.

Mettere un animale nelle condizioni di sfruttare al massimo la sua capacità d’ingestione e fondamentale per avere animali sani e produttivi.

L’alimentazione nelle capre: cosa influenza la capacità d’ingestione negli ovicaprini

La quantità di alimenti che una capra può ingerire volontariamente dipende:

  • dallo stato fisiologico in cui si trova l’animale

Normalmente gli animali a fine gestazione, pur avendo bisogno di ingerire più alimento per far fronte ai propri fabbisogni, tendo ad avere una capacità d’ingestione più limitata per effetto dell’ingombro generato dal feto.

Una capra ad inizio lattazione tenderà a mangiare di più rispetto ad una capra a fine lattazione, perché avrà maggiore bisogno di energia per far fronte alla produzione di latte.

  • dal peso

Il peso incide molto sulla quantità di alimento consumato, infatti maggiore è il peso dell’animale maggiore è la sua capacità d’ingestione.

  • dal clima

Quando le temperature tendo ad essere elevate e si genera un caldo afoso, le capre, come la maggior parte degli animali, tende a di minuire la quantità di cibo ingerita, se non addirittura a smettere di alimentarsi.

In questi casi si consigli il pascolo notturno o la somministrazione di cibo durante le ore più fredde della giornata.

  • dal management

Se l’animale viene tenuto in buone condizioni senza essere sottoposto a stress, tenderà ad essere più propenso ad alimentarsi rispetto ad un animale maltrattato.

I fattori che influenzano la capacità d’ingestione al pascolo

La capacità d’ingestione al pascolo, negli ovicaprini, oltre che dai fattori sopra descritti, può essere influenzata anche:

  • dalle caratteristiche del pascolo

Maggiore è la biomassa, maggiore è la capacità d’ingestione delle capre.

Nei pascoli con erba bassa e densa l’animale può fare poca selezione e quindi la capacità d’ingestione aumenta. Un pascolo botanicamente eterogeneo e strutturalmente poco compatto spinge l’animale a selezionare ciò che mangia, influendo negativamente sulla quantità di cibo assunto, mentre se lo stesso pascolo risultasse più compatto la selezione alimentare sarebbe più contenuta e l’ingestione più elevata.

L’erba troppo alta tende a essere più calpestata che mangiata.

Naturalmente incide molto anche la qualità del pascolo sulla quantità di erba ingerita, pascoli di pessima qualità tendono ad essere poco pascolati.

  • dal carico animale

Più animali metti su un appezzamento di terreno, maggiore sarà la competizione tra i capi e minore selezione del cibo avrai.

  • dalla gestione degli animali

L’erba ingerita è minore in animali già alimentati prima del pascolo.

La modalità di gestione del pascolamento può influire sulla quantità di cibo assunto dagli animali, un pascolo intensivo rispetto ad un tipo di pascolo più libero porta l’animale a selezionare di meno e mangiare di più.

Continua a leggere gli articoli dedicati al mondo dell’allevamento caprino

vitaagricola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto
+