La pacciamatura nell’orto: tutto quello che c’è da sapere

paciamatura orto

In questo breve articolo dedicato all’orto scopriremo che cos’è la pacciamatura, perché usare questa tecnica e quali sono i materiali usati per pacciamare.

Che cos’è la pacciamatura e perché usarla nell’orto

La pacciamatura è un’operazione agronomica che consiste nel coprire il terreno, intorno agli ortaggi o le piante, con uno strato di materiale organico o inorganico.

Ricoprire il suolo, invece che lasciarlo libero alla merce degli eventi atmosferici, può portare ad avere numerosi vantaggi:

  • permette di ridurre la crescita delle erbacce che non potendo più ricevere la luce del sole non possono più germinare;
  • riduce l’evaporazione dell’acqua dal terreno riducendo così il fabbisogno idrico dell’orto;
  • protegge le radici delle piante dall’eccessivo calore o dall’eccessivo freddo;
  • riduce la compattazione del suolo causata dalla pioggia battente, favorendo la circolazione di aria a livello delle radici;
  • riduce l’erosione del suolo dovuta dalla pioggia e dal vento.

I materiali da usare per pacciamare l’orto

Per la pacciamatura si può ricorrere sia a materiali organici che inorganici

Materiali organici

Ritagli d’erba

È meglio usare erba secca e costruire gradualmente lo strato di pacciame. L’uso di uno spesso strato di erba verde emette calore eccessivo e cattivi odori e non tende a decomporsi facilmente come altri materiali organici. È meglio evitare l’erba proveniente da che sono stati trattati con erbicidi o fertilizzanti.

Fieno e paglia

Il fieno e la paglia sono puliti, leggeri e si decompongono facilmente, dando alle piante ciò di cui hanno bisogno per crescere. Da evitare sono i prodotti pieni di semi di piante infestanti che poi potrebbero germinare nell’orto.

Compost

Ottenuto principalmente dagli scarti vegetali del giardino e organici della cucina, il compost rappresenta una sostanza preziosa per le piante, essendo in grado di fornire ricche sostanze nutritive per un lungo periodo di tempo. Quando la pioggia cade sul compost, l’azoto e il carbonio vengono lavorati nel terreno fornendo ammendanti di alta qualità. Nel tempo, i materiali di compostaggio ravviveranno il suolo ed elimineranno tutte le tossine che impedirebbero alle piante di crescere e prosperare.

Trucioli di legno e scaglie di corteccia

Probabilmente il tipo più comune di pacciame per i giardini e le aiuole di fiori sono le scaglie di corteccia e trucioli di legno. Quando la corteccia e i trucioli di legno si decompongono, la materia organica viene lavorata nel terreno attraverso l’attività di lombrichi e insetti che vivono e scavano nel terreno. Questo arricchisce il terreno e porta a una crescita più sana delle piante.

Foglie

Uno strato di foglie di 5-7 cm fornisce un buon controllo delle infestanti. Facili da ottenere, le foglie possono migliorare il terreno rilasciando sostanze nutritive durante il loro rapido processo di decomposizione.

Materiali inorganici

Plastica

Uno strato di plastica nera può essere molto utile nella gestione delle infestanti, non degradandosi dovrà comunque essere sostituito, perché con il passare del tempo tenderà ad usurarsi e rompersi. La plastica tende ad aumentare   la temperatura del suolo ed è per questo motivo che un pacciame organico viene applicato sopra per assorbire la luce solare e prevenire il surriscaldamento.

Telo Pacciamatura Contro Le Erbe Infestanti 50g/m² – Resistente allo Strappo e Permeabile all’Acqua

Ghiaia

Soprattutto a scopo decorativo come pacciame dell’aiuole di fiori viene usata la ghiaia. Questo materiale dura nel tempo ma mal si presta per essere l’orto dove sono necessarie continue lavorazioni del terreno.

Tessuto paesaggistico

Come la plastica nera, il tessuto paesaggistico rallenta la crescita delle erbacce. Questo prodotto è ottimo da posizionare sotto pietre e ghiaia in quanto impedisce alle rocce di affondare nel terreno e rende più facile la loro rimozione in caso si decida di modificare la destinazione d’uso dell’appezzamento su cui è posto. Il tessuto paesaggistico rende molto difficile il diserbo e non è raccomandato sotto pacciamatura organica.

Rivestimento del Terreno, barriera Contro Le Erbacce da Giardino, Tessuto paesaggistico di Alta qualità

vitaagricola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto
+