I pesci adatti per un sistema di coltivazione d’acquaponica

PESCI PER ACQUAPONICA

Scopri quali sono i pesci più adatti per un sistema di coltivazione d’acquaponica.

Dopo aver spiegato in breve che cos’è l’acquaponica e quali vantaggi può portare, in quest’articolo potrai conoscere quali sono le specie di pesci più allevate in questi particolare sistema di coltivazione, che prevede la combinazione dell’acquacoltura con l’agricoltura.

I pesci più adatti per essere allevati in acquaponica

La tilapia

PESCI PER ACQUAPONICA

Principali varietà: Tilapia Blu (Oreochromis aureus)

Tilapia del Nilo (Oreochromis niloticus)

Tilapia del Mozambico (Oreochromis mossambicus)

Vari ibridi nati dalla combinazione di queste tre specie.

Origine La tilapia è originaria dell’Africa orientale, si tratta di una specie d’acqua dolce tra le più popolari per l’allevamento in sistemi di acquacoltura.

Allevamento Le Tilapie sono resistenti a molti patogeni e parassiti e allo stress dovuto agli interventi umani di gestione, possono tollerare una vasta gamma di condizioni di qualità dell’acqua. Tollerano per brevi periodi l’acqua a temperature estreme di 14 e 36 °C, non si nutrono o si sviluppano al di sotto 17 °C, e muoiono sotto i 12 °C. Il range di temperatura ideale è 27-30 °C, ciò assicura buoni tassi di crescita.

Alimentazione Si tratta di un pesce onnivoro, il che significa che ha un’alimentazione che comprende sia sostanze di origine animale che di origine vegetale. Mangia anche altri pesci, soprattutto i loro piccoli e per questo quando sono in condizioni di allevamento devono essere tenute separate secondo la taglia. Gli esemplari di dimensioni inferiori a 15 cm sono soliti mangiare i pesci più piccoli, mentre gli esemplari più grandi sono generalmente troppe lente e cessano di essere un problema per i pesci più piccoli.

Riproduzione Le tilapie si riproducono facilmente, dove l’acqua è calda, ossigenata e presenta alghe. Un substrato roccioso sul fondo incoraggia la costruzione del nido. Il rapporto ottimale tra maschi e femmine è di 2 maschi ogni 6-10 femmine. Gli avannotti devono essere trasferiti in vasche di allevamento fin degli stadi giovanili e divisi per dimensioni per evitare che si mangino.

Attitudine La tilapia può essere allevata sia come pesce ornamentale che per il consumo umano.

Carpa

PESCI PER ACQUAPONICA

Principali varietà: Carpa comune (Cyprinus carpio)

Carpa testa grossa (Hypophthalmichthys molitrix)

Carpa erbivora (Ctenopharyngodon idella)

Origine Le carpe sono Originarie dell’Europa orientale e dell’Asia e sono tra le specie di pesci più allevate a livello globale

Allevamento: Le carpe, come le tilapie, tollerano bene livelli relativamente bassi di ossigeno nell’acqua, ma rispetto a quest’ultime hanno una tolleranza molto più elevata alle temperature basse dell’acqua.

La carpa infatti può sopravvivere a temperature che vanno dai 4 °C ai 34 °C il che le rende una scelta ideale per impianti acquaponici sia in regioni temperate che tropicali. I migliori tassi di crescita sono ottenuti quando le temperature sono comprese tra 25 °C e 30 °C. Le carpe possono essere allevate facilmente in un sistema policolturale, ossia in sistemi d’allevamento congiunto di pesci erbivori (carpa erbivora), pesci planctivori (carpa a specchio) e pesci onnivori/detritivori (carpa comune),

Alimentazione In natura, le carpe sono onnivore e si nutrono di una vasta gamma di alimenti, sono molto ghiotte di invertebrati come: insetti acquatici, larve, vermi, molluschi e zooplancton. Alcune specie sono erbivore e mangiano i gambi, le foglie e i semi di piante acquatiche e terrestri, così come la vegetazione in decomposizione.

Riproduzione I migliori avannotti di carpa sono ottenuti da incubatoi e strutture di allevamento dedicate. La procedura per ottenerli è più complicata di quella usata per la tilapia, perché la deposizione delle uova nelle carpe è indotta da un’iniezione di ormoni, una tecnica che richiede una buona conoscenza della fisiologia dei pesci ed esperienza.

Attitudine: La principale razza allevata è la carpa koi, che è un pesce ornamentale.

  Pesce gatto

PESCI PER ACQUAPONICA

Principali varietà: Pesce gatto punteggiato (Ictalurus punctatus)

Pesce gatto africano (Clarias gariepinus)

Allevamento I pesci gatto sono estremamente resistenti ad ampie oscillazioni di ossigeno disciolto (DO)nell’acqua, temperatura, e pH. Sono anche resistenti a molte malattie e parassiti, ciò li rende ideali per l’allevamento.

I pesci gatto possono essere facilmente allevati a densità molto elevate, fino a 150 kg/m3.

Questa specie, dotata di una alta capacità respiratoria, è ideale per l’acquacoltura e l’acquaponica, poiché anche in caso di cali di ossigeno improvvisi e repentini non si verificherebbe mortalità tra i pesci. Come la tilapia, crescono meglio in acqua tiepida e preferiscono una temperatura di 26 °C;

Alimentazione È sostanzialmente un pesce spazzino: la sua alimentazione nei primi mesi di vita comprende larve, vermi e piccoli molluschi e in età adulta piccoli pesci vivi e morti oltre ad invertebrati e sostanze organiche di ogni tipo.

Attitudine Può essere allevato per consumo umano.

Trota

PESCI PER ACQUAPONICA

Principali varietà: Trota iridea (Oncorhynchus mykiss)

Origine: La trota iridea, originaria del versante pacifico del Nord America, è una specie ittica oggi diffusa in tutto il mondo

Allevamento Tutte le specie di trote richiedono acqua più fredda rispetto alle altre specie di pesci precedentemente citate, possono vivere a temperature comprese tra i 10 e i 18 °C con una temperatura ottimale intorno ai 15 °C. questo specie è ideale per gli impianti acquaponici di regioni a clima nordico o temperato, soprattutto in inverno. I tassi di crescita diminuiscono significativamente se le temperature aumentano oltre i 21 °C. In generale richiedono una migliore qualità delle acque rispetto alle tilapie o alle carpe, sono particolarmente esigenti per quanto riguardo la quantità di ossigeno disciolto nell’acqua e la percentuale di ammoniaca.

Le trote iridee sono di forma allungata, con una livrea puntinata sulle tonalità di solito blu-verdi sulla parte superiore e una striscia rossa sui lati.

Alimentazione Le trote richiedono una dieta più ricca di proteine rispetto alla carpa e alla Tilapia, essendo una specie carnivora e non onnivora.

Attitudine Le trote sono considerate un “pesce grasso”, con una quantità elevata di vitamina A, vitamina D e acidi grassi omega-3, che le rende una scelta eccellente per il consumo familiare.

Persico trota

Principali varietà Persico trota (Micropterus salmoides)

Origine I Persici trota sono originari del Nord America

Allevamento Il persico trota tollera un ampio intervallo di temperature, cessa di crescere solo a meno di 10 °C o sopra i 36 °C. Le temperature di crescita ottimali sono dai 24 ai 30 °C per tutti gli stadi di sviluppo. Tollerano bassi livelli di DO e pH, anche se per un buon assorbimento del cibo il DO ottimale dovrebbe essere superiore a 4 mg/litro. Preferiscono   l’acqua pulita con una concentrazione di solidi sospesi meno di 25 mg/litro, ma la crescita è soddisfacente anche in stagni con torbidità fino a 100 mg/litro.

Grazie alla elevata tolleranza a insufficienti livelli di DO così come alla sua buona resistenza ad alti livelli di nitriti, questa specie è una scelta eccellente per gli agricoltori acquaponici, in particolare per coloro che non possono allevare pesci diversi a seconda delle stagioni. Devono essere allevati tutti più o meno della stessa dimensione per evitare la predazione del novellame da parte dei pesci più grandi

Alimentazione Il persico trota è un pesce carnivoro e chiede diete ricche di proteine.

Attitudine Dal punto di vista nutrizionale, il persico trota contiene livelli relativamente elevati di acidi grassi omega-3 rispetto ad altri pesci d’acqua dolce.

Gamberi

PESCI PER ACQUAPONICA

Principali varietà Il termine di gamberi si riferisce ad un gruppo molto eterogeneo di decapodi d’acqua dolce, crostacei con lunghi addomi muscolari stretti, antenne lunghe e gambe sottili.

Allevamento I gamberi possono rappresentare una grande opportunità in un sistema acquaponico.

Consumano infatti il cibo avanzato dagli altri pesci, aiutando così a pulire la vasca.

La maggior parte dei gamberi ha esigenze simili, che comprendono acqua dura, temperature calde (24-31 °C) e una buona qualità, ma le condizioni devono essere adattate alla particolare specie allevata.

Alimentazione La maggior parte dei gamberetti è onnivora, possono essere allevati con i pesci e nutrirsi dei loro scarti.

Riproduzione Il ciclo larvale dei gamberi è piuttosto complesso, e richiede un attento monitoraggio della qualità delle acque e dei mangimi speciali

Attitudine Possono essere allevati sia per il consumo umano che per il ripopolamento.

Continua a scoprire questo nuovo metodo di coltivazione, leggendo gli articoli presenti sul sito.

vitaagricola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto
+