5 ortaggi da coltivare in un sistema di coltivazione idroponico

ortaggi idroponico

Se vuoi poter coltivare tutto l’anno, la coltivazione idroponica può essere quello che fa per te. Ma cos’è esattamente l’agricoltura idroponica? Per chi non lo sapesse, l’agricoltura idroponica è una forma di agricoltura che non coinvolge il suolo, richiede un consumo idrico minore e minore disponibilità di spazio.

In quest’articolo vedremo quali sono i principali ortaggi coltivati in un sistema di coltivazione idroponico.

5 ortaggi adatti ad un sistema di coltivazione idroponico

Lattuga

ortaggi idroponico

Perfetta per insalate e panini, la lattuga è probabilmente una delle verdure più comuni coltivate in agricoltura idroponica. Quest’ ortaggio è così facile da coltivare, che ben si presta ad essere piantato da chi si approccia per la prima volta a questo nuovo sistema di coltivazione.

La lattuga di solito richiede temperature fresche e il livello di pH dovrebbe essere compreso tra 6 e 7. Nella maggior parte dei casi, potrai effettuare il tuo primo raccolto dopo 30 giorni dall’impianto.

Fragola

ortaggi idroponico

Con un sistema di coltivazione idroponico se sceglierai di coltivare delle fragole rifiorenti potrai raccoglierle tutto l’anno. Per questo tipo di pianta è necessario avere un ph compreso tra 5,5 e 6,2 e 60 giorni di tempo per poter effettuare il primo raccolto. Le migliori varietà da coltivare sono Chandler, Tioga e Brighton.

Spinaci

Lo spinacio è un ortaggio a crescita rapida che può adattarsi perfettamente ad un sistema di coltivazione idroponico. Nella maggior parte dei casi, gli spinaci crescono entro un mese o 40 giorni, basta assicurarsi che il pH sia compreso tra 6,0 e 7,5 e che la temperatura sia debitamente regolata.

Cetrioli

ortaggi idroponico

Si tratta di una variante estremamente comune di piante rampicanti coltivate principalmente in serre idroponiche commerciali, che ben si adatta anche a sistemi casalinghi.

 Queste  piante prosperano bene in sistemi di coltivazione idroponici, purché gli venga fornita molta luce e temperature elevate. Questo ortaggio cresce meglio a un livello di pH compreso tra 5,5 e 6,0.

Erba cipollina

Anche le erbe aromatiche si possono coltivare con quest’innovativo sistema di coltivazione, l’erba cipollina ne è un esempio. Saranno necessarie dalle 6 alle 8 settimane per poter effettuare il primo raccolto

Sebbene l’erba cipollina non abbia bisogno di molta acqua, ha bisogno di molta luce, infatti necessità di un periodo in piena luce compreso tra 12 e 14 ore. Per il pH è sufficiente un livello compreso tra 6,0 e 6,1.

Nota che dopo aver raccolto l’erba cipollina, saranno necessarie circa tre o quattro settimane per avere un nuovo raccolto.

Continua a scoprire questo nuovo metodo di coltivazione, leggendo gli articoli presenti sul sito.

vitaagricola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto
+